it en de fr
 

Al Fancy Food i mille gusti dell’Italia

Al Fancy Food i mille gusti dell’Italia

Alla più importante fiera del Nord America dedicata allo specialty food, 330 aziende italiane

Grandi icone del made in Italy e novità: c’è tutta l’Italia del sapore al Summer Fancy Food di New York. A tagliare il nastro del padiglione dell’ICE, il viceministro dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto: “Le nostre esportazioni sono cresciute del 22.2% nel 2015”

L’Italia è stata la più grande protagonista dell’edizione estiva del Fancy Food 2016, la più importante fiera del Nord America dedicata allo specialty food, che dal 26 al 28 di giugno ha animato il Javitz Center. Hanno infatti partecipato ben 330 imprese italiane, quasi un terzo dei 1.100 espositori. D’altronde l’Italia è un indiscusso punto di riferimento mondiale nel settore enogastronomico.

Il sottosegretario per lo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, che ha tagliato il nastro dell’area italiana ha dichiarato che le nostre esportazioni sono cresciute del 22.2% nel 2015, confermandoci primi fornitori per vino, pasta, olio di oliva, formaggi e acque minerali.

La prima impressione, girando per gli stand italiani del Fancy Food, è di grande sorpresa per la varietà e la vastità dell’offerta italiana che va ben oltre i soliti stereotipi sul Belpaese.

fancy food italia

Il packaging delle insalate di mare Medusa

In fiera, molte aziende competitive dal punto di vista dell’innovazione tecnologica, come la Medusa che propone insalate di mare, alici e altri prodotti marinati. Si tratta di prodotti che sul mercato americano, in cui quest’azienda si è buttata da poco più di un anno, sono ancora nuovi e certamente non sono identificati con il made in Italy  più noto. “La maggior parte degli americani non sa neanche cosa sia un’insalata di mare – dice Carlo Zetti, export manager di Medusa – eppure c’è un grande interesse, soprattutto dei salutisti che sono sempre di più, al di là degli stereotipi sugli Stati Uniti. In più, si tratta di un piatto pronto, cosa che va perfettamente incontro alle esigenze di single e famiglie allo stesso tempo”. L’azienda, fondata nel 1861, ha sempre saputo rinnovarsi, conquistando una vera e propria leadership nel settore. Per portare i propri prodotti sul mercato americano, l’azienda ha fatto un lavoro di grande ricerca tecnologica. I prodotti vengono abbattuti ad alte pressioni e mantengono comunque un ottimo sapore e un’alta qualità. Anche per realizzare le confezioni in modo che i prodotti si possano conservare al meglio sono stati fatti tanti studi. E dal momento che si tratta di un prodotto nuovo, l’azienda ha studiato una comunicazione sul packaging che ricorda un po’ le icone degli smartphone, per aiutare i consumatori a trovare idee creative per utilizzare le insalate di mare nella propria cucina.

ShareCondividiPartagerTeilenShareTweet about this on TwitterShare on Facebook

commenti sono chiusi.